Anche la fase di calciomercato di gennaio è profondamente condizionata dalle problematiche economiche; la rosa viene praticamente rivoluzionata allo scopo di ridurre il tetto-ingaggi, e lasciano la squadra buona parte dei migliori giocatori. Fino alle battute conclusive del torneo, in cui i VV.FF. In semifinale lo Spezia elimina il favorito Rimini grazie a un gol segnato nei tempi supplementari, ma in finale è costretto ad arrendersi all'Arezzo di Serse Cosmi. La squadra guidata dal tecnico bresciano, dopo un campionato di alti e bassi, ottiene la salvezza matematica l'11 maggio, nella sfida dell'Euganeo contro il Padova, penultima gara della stagione, conclusasi con il punteggio di 1 a 1[28]. Motivo della protesta era l'aumento esponenziale delle partecipanti al massimo campionato, che nella stagione 1920-1921 aveva raggiunto la cifra record di ben 88 partecipanti. More Gelateria Vernazza is... Gelato Mobile The 'Gelateria Vernazza' Gelato Mobile is ready to be hired upon request for any event. Nel 1960 continua la crisi in cui si trova il vertice societario già da un anno, vengono ceduti alcuni pezzi pregiati della squadra ma il "Picco" è ancora un terreno difficile da espugnare e lo Spezia riesce a classificarsi settimo nel campionato del 1960-1961. Statistiche sugli spettatori presenti negli stadi italiani: Sabato con il Savona tornerà anche il pubblico in curva Piscina, Lo Spezia by-night non tradisce nella settimana più difficile, Calcio, la Carrarese piega lo Spezia in rimonta. 1945 - L'A.C. L'organizzazione di un campionato da parte di questi soggetti, perciò, divenne essa stessa non legale.[18]. [8] Tuttavia a settembre, a poche settimane dall'inizio del nuovo campionato, il Livorno e i concittadini della Pro Livorno decisero di fondersi in un'unica società lasciando libero un posto nell'organigramma della massima serie. 1943 - L'A.C. [29] Il 23 maggio lo Spezia del nuovo presidente Tacoli non riconferma l'allenatore Gigi Cagni, il direttore sportivo Vitale e nemmeno il direttore generale Renato Cipollini[30]. Da allora il rapporto non ha fatto che peggiorare tanto che l'Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive considera la gara «ad altissimo rischio». Dopo un paio di campionati conclusi a metà classifica, nella stagione 1992-1993 la retrocessione è evitata grazie al fatto che Siena e Carpi hanno fatto minor punti, occupando le ultime due posizioni in classifica, e alla radiazione dell'Arezzo. Ritorna il beniamino dei tifosi Chiappara e vengono acquistati Bordin, Coti, Melucci, De Vincenzo e Carlet. Free PNG Images Millions of PNG Images, Backgrounds and Vectors for Free Download Embroidered pennant of the Italian League match (serie B) match Rimini vs Spezia played in the season 2006-2007 HELLAS VERONA. Nella stagione 2000-01 gli aquilotti partono bene e battono squadre blasonate come Pisa e Livorno, ma nell'arco del campionato arrivano alcune battute d'arresto e le corazzate Modena e Como (poi destinate a volare in Serie A) sono troppo forti per essere raggiunte. Spezia 1906 e anche i colori tornano a essere quelli tradizionali. Associazione Calcio Padova - Vêneto-ITA. Per uscire da questa situazione nella stagione 1954-55 lo Spezia effettua una fusione con l'Arsenalspezia, squadra che milita nella categoria superiore (IV Serie): la nuova società prende il nome di A.C. Spezia-Arsenal, e il celeste entra a far parte dei colori sociali;[20] la società può quindi ripartire dalla IV Serie. Il suo colore sociale di riferimento è il bianco, affiancato dal nero. Nell'estate del 2005 è stato ideato un nuovo logo circolare bordato in oro per celebrare il centenario della fondazione della società, che ha accompagnato la squadra nello storico ritorno nel campionato di Serie B. Nell'estate del 2008, in seguito al fallimento societario e alla creazione della nuova A.S.D. A poche giornate dalla fine la promozione sembra ormai cosa fatta, ma i risultati delle ultime partite e una rosa forse un po' troppo ridotta costringono gli aquilotti a giocarsi tutto all'ultima giornata sul campo della Lucchese. “Insieme diciamo NO alla violenza sulle donne!”.Sono queste le parole del club che ha modificato il proprio logo sostituiendo i classici colori sociali con un contorno tra il rosso e l’arancio. Nella stagione 2006-07, anno del ritorno della squadra in Serie B, è stata toccata la quota record di 5386 abbonamenti. Il titolo del campionato di Divisione Nazionale 1944 è ufficiale, ma non è equiparabile allo "scudetto", cfr. [4] È in quel periodo che la maglia da gioco color celeste viene sostituita con la maglia bianca in onore della Pro Vercelli,[3] all'epoca squadra di primo piano a livello nazionale. Risultano essere non molto numerosi i supporter della Astrea calcio che vanno a sostenere la squadra in tutte le partite. Nel girone di ritorno alcune sconfitte con le dirette concorrenti e i numerosi scivoloni subìti tra le mura amiche costringono gli aquilotti a lottare per la salvezza fino all'ultima giornata di campionato, nella quale la squadra evita la retrocessione diretta grazie a un'altra storica vittoria (2-3) allo stadio Olimpico di Torino contro una Juventus con molte riserve e giovani (tra cui il promettente Sebastian Giovinco). Nel 1925 però arriva la prima retrocessione in virtù dell'ultimo posto nel girone. Presenta quindi domanda di ripescaggio in Lega Pro Seconda Divisione, domanda che viene ufficialmente accolta il 31 luglio. Nel 1940-1941 lo Spezia ottiene in Serie B una salvezza, mentre nella stagione successiva, quella del 1941-1942, la squadra si piazza al sesto posto in classifica. Insieme all'attribuzione di questo titolo onorifico, è stata conferita allo Spezia la possibilità di apporre permanentemente sulle divise sociali un distintivo speciale in ricordo di quell'impresa. In virtù dei campionati disputati in Serie B negli anni precedenti e, soprattutto, del campionato di Divisione Nazionale appena conquistato dai VV.FF., lo Spezia chiede l'ammissione alla nuova Serie A. [24] Sulla panchina aquilotta si alternano diversi allenatori ma l'unica concreta soddisfazione che arriva in queste stagioni è la conquista, nel 2005, della Coppa Italia Serie C vinta in finale contro il Frosinone. Tradizionalmente i giocatori dello Spezia indossano una divisa interna costituita da una maglia bianca con pantaloncini e calzettoni neri. Viene velocemente costituita la società "Lo Spezia Siamo Noi srl", che raccoglie contributi economici da tifosi, sportivi e sponsorizzazioni da alcune realtà economiche della Provincia. Lo Spezia Calcio (già Foot Ball Club Spezia, poi Associazione Calcio Spezia, Spezia Calcio 1906 e Associazione Sportiva Dilettantistica Spezia Calcio 2008), comunemente noto come Spezia, è una società calcistica italiana con sede nella città della Spezia.Nella stagione 2020-2021 milita nel campionato di Serie A, per la prima volta nella sua storia. Dal sito web ufficiale della società[45]. Lamberto Tacoli diventa il nuovo presidente a tempo pieno dello Spezia in quanto il presidente onorario Volpi, a causa dei suoi impegni lavorativi, non può seguire quotidianamente la società. I guai non finiscono qui ma proseguono negli anni immediatamente successivi: alla retrocessione dal campionato cadetto seguono a ruota altre due retrocessioni consecutive. Nuovi orari di apertura Uisp La Spezia e Valdimagra Recependo le indicazioni degli ultimi D.P.C.M. La tifoseria organizzata nacque nel 1974, allorquando venne fondato il gruppo Ultras Spezia, costituito inizialmente da un gruppo di giovani che erano soliti assistere alle partite dalla gradinata, talvolta improvvisando le prime rudimentali coreografie. Il 4-0 di Parma è perfetto Affrontando le trasferte su una vecchia autobotte modificata per trasportare la squadra e sempre sotto il rischio dei bombardamenti, i VV.FF. [3][10] Fino al termine della stagione gli aquilotti sono quindi costretti a giocare lontano dalle mura amiche, ma riescono ugualmente a conquistare la salvezza nella ripetizione dello spareggio con il Derthona, vinto per 3-2 l'8 luglio 1923, dopo che la prima gara di spareggio era stata interrotta sul 0-0 dopo ben 207 minuti di gioco. Il risultato quindi fu di 0-2 a tavolino a loro favore e il Bologna decise di disertare la gara di ritorno in segno di protesta: il 42º Corpo dei Vigili del Fuoco si guadagnò così il diritto di giocare le finali. Il 20 agosto arriva la decisione ufficiale: lo Spezia è ammesso al campionato di Serie D, Girone A. Concludendo la stagione al secondo posto (con 78 punti) alle spalle della Biellese, accede ai play-off e si ferma sulla soglia delle semifinali, sconfitto dal Vico Equense per 2-0 il 14 giugno. Le probabili formazioni di Inter-Spezia: Vidal si riprende il centrocampo, con lui ecco Sensi Primi forti segni di Pirlolandia: CR7 show, nessuna sbavatura. risultarono inaspettatamente primi, sia gli organi federali controllati dalla Repubblica Sociale Italiana, sia le principali pubblicazioni sportive (in particolare la Gazzetta dello Sport e il Guerin Sportivo), definirono la Divisione Nazionale 1943-1944 "campionato italiano" e il titolo in palio "scudetto". L'annata successiva, quella del 2001-02, è una delle più belle ed emozionanti nella storia dello Spezia anche se non si conclude con quella che sarebbe stata una meritata promozione in Serie B. Gli aquilotti infatti rinforzano ulteriormente la rosa con giocatori del calibro di Pisano, Buso e Caverzan e disputano un campionato di vertice che si risolve in un testa a testa con il Livorno. Media in category "SVG sports logos of Italy" The following 22 files are in this category, out of 22 total. Gandino, per allestire una squadra in grado di rappresentare La Spezia nella Divisione Nazionale. 1926, Fiorentina, (Florencia, Toscana), Italia, Stadio: Artemio Franchi #Fiorentina #Toscana (L402) ... Spezia Calcio - La Spezia-ITA. Vengono varate ulteriori riforme per la composizione dei campionati e nel 1934-1935 lo Spezia viene retrocesso, insieme a metà delle squadre della serie cadetta, nella costituenda Serie C. Nella stagione seguente (1935-1936) gli aquilotti disputano un campionato che diventa un serrato testa a testa con la Sanremese: il torneo si conclude con ricorsi, penalizzazioni e proteste ma alla fine è lo Spezia a spuntarla e a ritornare così subito in Serie B. Nel 1936-1937 in Serie B lo Spezia, che ha nel frattempo assunto la nuova denominazione di A.C. Spezia, arriva quarto a cinque punti dalla Serie A. Nel 1976-1977 invece lo Spezia ottiene un terzo posto, grazie anche al sistema di gioco fornito dal nuovo allenatore Nedo Sonetti assistito dal suo secondo Franco Scoglio: i bianchi chiudono alle spalle di Pistoiese e Parma. Oltre alla promozione, fra gli indelebili ricordi di questa stagione rimangono la prima vittoria nella storia contro il Genoa, e la conquista della Supercoppa di Lega Serie C1 a spese del Napoli, primo classificato nel girone B. Nella stagione successiva, all'esordio nella serie cadetta, nel girone di andata lo Spezia si mantiene sempre al di fuori della zona retrocessione realizzando, fra alti e bassi, anche due grandi imprese, conseguendo la sua prima vittoria nella storia a Marassi contro il Genoa (1-2) e sfiorando il successo casalingo contro la Juventus (1-1). Sono escluse le stagioni antecedenti il 1921 e l'annata 1953-1954, in cui lo Spezia partecipò ai tornei del Comitato Regionale Ligure. e Venezia per 1-1 che sembrava spianare la strada al Torino per la riconquista del titolo.